da 16.08.2012 11:37 , Klicks: 1819

Tutto a quadri!

Perchè deve essere a tinta unita?

L′estate che sta per finire è stata la stagione della sobrietà. Tagli dritti, colori sobri, cravatte a tinta unita – Understatement puro. Ma ora che le notti si allungano e le giornate diventano più fredde, torna di moda un altro design, il quale si addice meglio alla stagione fredda e nuvolosa che a quella estiva: il classico motivo a quadri.

Il motivo a quadri entrò a far parte della moda facilmente e in modo pratico. I motivi a quadri regionali della Highland scozzese apparvero per la prima volta nel periodo romano .Gli antichi scozzesi erano una compagnia bellica, e questo design gli permetteva di identificare i numerosi membri in un singolo clan. Tuttavia questa distinzione non era particolarmente attendibile, poichè la fissa attribuzione di determinati motivi, come oggi ci è noto, è una scoperta della fine del 16° secolo. E’ solo nel 1739 il primo reggimento ebbe un tartan ufficiale. Dal 1746 al 1782 in Scozia era vietato indossare il tradizionale motivo, poichè l’identità scozzese degli abitanti dell’Highland della corona britannica non piaceva molto.

Questo retroscena tradizionale racconta il perche il classico motivo a quadri, soprattutto il tradizionale Principe di Galles, si è potuto guadagnare un posto fisso nella storia della moda inglese. Nel motivo Principe di Galles (in origine „Clan-Check“) su un quadro di base deve combaciare un quadro sovrapposto. Tuttavia, non esiste solo il tradizionale quadro scozzese, ma hanno grande valore anche diversi motivi come ad es. il caratteristico disegno barbour, il quale si trova esclusivamente all’interno dei giacconi inglesi, o i motivi a quadri burberry che abbellisce ogni pezzo di abbigliamento dalla camicia fino ad arrivare ai calzini.

Anche gli abiti a quadri in questa stagione non sono tabu. Al posto del gessato o dei colori di contrasto più rustici, i quadri donano anche all’abbigliamento un aspetto semiformale.

Mentre i grandi quadri Principe di Galles sono un successo sugli abiti e sulle giacche tweed, è preferibile che i quadri presenti sulla camicia siano più piccoli. A es. in un ambiente lavorativo tradizionale sono molto apprezzate le camicie con un delicatissimo motivo a quadri blu o rosso. Il vantaggio: è possibile indossare una camicia a quadri, ma già a un metro di distanza ha un effetto strutturato rosa o celeste e non distrae l’interlocutore tradizionale dal concetto. Se l’ambiente non è eccessivamente problematico, allora si può rischiare anche con qualche quadro. Scegliete un leggero motivo a quadri viola o celeste. Ma evitate grandi contrasti. L’ideale motivo a quadri business lo si riconosce solo da vicino.

Le cravatte a quadri non passano assolutamente inosservate, anche nel moderno colore fucsia o turchese. Un abito scuro con una simile cravatta sarà valorizzato e avrà un aspetto moderno e leggermente ribelle. Una cravatta Principe di Galles color petrolio con un fazzoletto da taschino rosa è trend in ogni momento.

Ciò che si deve assolutamente evitare, anche quando l’ Oktoberfest di Monaco è da poco terminata, sono i grandi quadri blu o rossi che vanno bene purtroppo solo sui pantaloni in pelle. Una camicia da boscaiolo a quadri in morbida flanella può dare un aspetto molto vicino alla natura, se non siete questo tipo di persona è molto meglio lasciar perdere.

Altri articoli del nostro blog moda li trovate qui..
Cravatta sciarpa e plastron
Come si riconosce una buona cravatta?
Cravatte e fazzoletti da taschino per gli europei di calcio 2012