da 18.07.2013 09:26 , Klicks: 1791

Cravatte con disegno

Simpatici- ma non nel vestirsi

La cravatta è diventata parte integrante della nostra cultura. Il primo politico che rinunciò ad indossare la cravatta fece uno scandalo. In molti settori è obbligatorio indossare la cravatta, la quale non solo chiude armonicamente il colletto della camicia, ma da anche la possibilità, in un mondo degli affari uniforme, di poter mettere in luce un piccolo particolare della propria personalità.

Ma tuttavia non bisogna mai esagerare. Il trionfo delle cravatte con stampa e il continuo progresso delle possibilità tecniche hanno portato alla nascita di un accessorio moda di tutti i tempi: la cravatta con disegno.

Da precisare che non stiamo parlando dei motivi floreali, delle cravatte paisley, quadri o fiori che ricoprono la cravatta come motivo all-over. Le quali, fin quando restano in un ambito festivo, sono molto apprezzate.  Ma le cravatte di cui parliamo sono quelle che presentano un unico motivo grande come ad esempio una banconota, figure divertenti o paesaggi sotto il sole.

Il simbolo del dollaro è uno dei motivi preferiti. I tifosi di calcio indossano il logo della loro squadra. I cacciatori preferiscono i fagiani, i musicisti le immagini del proprio strumento, i coristi la chiave musicale. L’ultimo può, tuttavia, avere un aspetto decente. Ma in ogni caso non darà un’impressione seria.

A un operatore bancario di Francoforte costò il licenziamento l’aver indossato una cravatta con un disegno comico che portava la scritta “tutti delinquenti”. Non era affatto la cravatta giusta per un contatto diretto con i clienti.

Oltre a questa sul mercato si trovano cravatte fuori dal comune, la maggior parte in fibra sintetica economica. Alcune si muovono e si illuminano. Altri modelli hanno la scritta „Happy Birthday“, altri hanno un panno per gli occhiali o un porta lattine di birra incorporato.

Simili cravatte stuoiscono, poiché queste cravatte con motivo hanno una natura  artistica. Così il grande Salvador Dali ha scioccato il mondo dell’arte non solo con i suoi baffi stravaganti, ma per l’aver disegnato cravatte di seta. Per questi pezzi i collezionisti ancora oggi spenderebbero una fortuna. In quel periodo i motivi delle cravatte venivano disegnati a mano e avevano un valore artistico. Con la nascita della tecnica di stampa  venivano stampati sulle cravatte anche disegni dei grandi artisti come Da Vinci o Rembrandt..

Dopo che le immagini batik, tanto apprezzate negli anni settanta, scomparsero dai vestiti, coloro che lavoravano a mano, iniziarono a cercare un nuovo hobby negli anni 80 e 90. In tutte le università popolari veniva offerto un corso sulla pittura su seta. E allora perché non decorare anche il capo di abbigliamento in seta per eccellenza: la cravatta? Sotto alcuni alberi di Natale  venivano messe simili opere d’arte. Nonostante alcuni singolari modelli erano delle vere e proprie opere d’arte con tessitura ad effetto e realizzate con diverse tecniche, non si sono mai effettivamente affermate nella moda uomo. Oggi, le si vedono soprattutto durante feste di famiglia, soprattutto se la cravatta è stata dipinta da un membro della famiglia.

Come già detto bisogna pensarci due volte prima di indossare questo tipo di cravatta su un abito. Eppure esiste una nicchia nella quale questa cravatta può andare bene. Ad esempio a una festa informale è divertente indossare una cravatta con un disegno a tema. E se la cravatta presenta il logo della propria band preferita tanto meglio. Anche la figura comica in generale non ha un effetto sciocco, ma solo se chi la indossa ha più di dieci anni. In ufficio, tuttavia, bisogna continuare a optare per un motivo a righe.

Altri articoli sulla moda..
La cravatta a tavola
Il papillon
La tendenza degli accessori

Prodotti in vendita nel nostro negozio online