da 22.09.2013 22:20 , Klicks: 1317

Regole di abbigliamento

Si può osare un po’?


Tanto più classico è il look, tanto più bisogna rispettare la regola di combinare qualcosa di nuovo con qualcosa di vecchio. Naturalmente la sera in osteria è poco importante se si indossa una camicia ben stirata o una t-shirt. Quando si va a lavoro in abito può diventare un vero problema indossare una cravatta sbagliata. Ancora più complicata diventa la situazione nei grandi ambienti. Il business casual è il tipo di abbigliamento che più facilmente si può alleggerire con tocchi personali.


La moda uomo nel corso degli anni ha inventato numerose regole per ridurre i pericoli dovuti ai fallimenti della moda. Alcuni sono antiquati o semplicemente volontari (coloro che pensano ancora che i jeans siano adatti solo ai rocker, devono ricredersi), la maggior parte di queste regole, anche se comiche, hanno senso ancora dopo decenni. Una regola di come il classico „No Brown in Town“ nasca per motivi pratici, trova conferma se pensiamo a come i gentleman trascorrevano il tempo libero andando a caccia o giocando a golf. Qui le scarpe dal colore verde o marrone potevano tranquillamente sporcarsi, tanto per la città si indossavano le Oxford lucide nere. Oggigiorno si possono indossare le scarpe marroni (anche leggermente rossicce) in città e combinarle con un abito blu scuro. Questa combinazione fa sì che non si debba indossare l’abito blu con delle scarpe nere. Ma bisogna far in modo che anche la cintura sia adatta. E possibilmente anche il cinturino.

Anche i calzini devono essere scelti accuratamente. Non è sbagliato indossare, su una giacca tweed o un pantalone di flanella, un paio di calzini marroni, vanno bene anche di una tonalità più scura rispetto alla giacca. Se è possibile anche a quadri. Icone delle stile come Cary Grant o Gary Cooper già negli anni 60 combinavano in modo artistico calzini, cravatta e fazzoletto da taschino. Ma attenzione! Questi straordinari esperimenti non sono adatti ai principianti.

Forse è meglio iniziare a provare con un leggero disegno. Ma si può rischiare solo se la maglia o la camicia presenta un motivo simile. In caso contrario tutta l’attenzione viene richiamata dalla parte inferiore del corpo. Se siete audaci potete indossare dei calzini che riprendono la tonalità della cravatta.

E tuttavia, le buone e vecchie regole non sono completamente superate. La cravatta deve essere sempre leggermente più scura della camicia. Non per rispettare una regola, ma perché in caso contrario il contrasto tra abito e camicia non è abbastanza evidenziato. Il miglior motivo per cravatte business, ancora oggi come ieri, è rappresentato dalle righe. E ciò perché attira gli sguardi automaticamente al viso..

Esistono delle piccolezze che fanno la differenza tra il vestire con stile e il vestire in maniera tradizionale. Bisogna vestire in modo convenzionale e giocare con i dettagli. Così inizia il divertimento e si da vita all’eleganza.


Vestire casual
Bretelle e cintura
Piccola tavola pitagorica per i tessuti per le camicie

Prodotti in vendita nel nostro negozio online