da 11.02.2014 09:56 , Klicks: 836

Intervista con l’Avv. Tim Unger

United e-Commerce:
Dott. Unger, Lei è avvocato ad Hannover dal 2006. Possiede e indossa una cravatta bianca nell’ambito legale?
 
Dott. Tim Unger:
Nell’ambito del diritto amministrativo e del diritto della medicina, ma anche in altre regioni occupandoci di diritto amministrativo e diritto sociale.  Naturalmente non conosciamo le abitudini locali di ogni zona che frequentiamo. La fortuna di indossare una camicia bianca e una cravatta bianca è che permette di evitare inutili discussioni con alcuni clienti. Quando ci si occupa di diritto della costruzione o diritto universitario davanti al tribunale amministrativo federale tedesco oppure di diritto medico davanti al Tribunale sociale federale competente in materia di assicurazioni sociali, naturalmente diventa di fondamentale importanza la scelta dell’abbigliamento formale corretto.
 
United e-Commerce:
Molti giovani avvocati sono contraria all’obbligo di indossare la cravatta, perchè la considerano antiquata. Cosa pensa a riguardo?
 
Dott. Tim Unger:
Un avvocato in ogni situazione processuale deve poter tenere acceso l’interesse del mandante. Durante il processo non è accattata nessuna scaramuccia. L’attenzione si sposta dal mandante, il quale probabilmente lotta per la sua esistenza, all’avvocato  e gli aspetti sono induriti fino a quando non viene detta la prima parola. Non penso che sia sensato. Quando una modernizzazione viene considerata necessaria, questa deve aver luogo attraverso un cambiamento della legge, ma non deve gravare sul mandante durante la sua trattativa.
 
United e-Commerce:
La professione legale oggi ha ancora un senso?
 
Dott. Tim Unger:
Io penso di sì. Essa disciplina e sottolinea la serietà delle questioni e le questioni dell’avvocato, indipendentemente dal mandante, sono di elevata serietà. Allo stesso tempo l’avvocato si trova a proteggere il mandante davanti alla legge. Trasmette al mandante la sensazione di non essere da solo.
 
United e-Commerce:
Le è Avvocato specializzato in diritto amministrativo e diritto della medicina:quale tipo di abbigliamento si aspettano da Lei i Suoi clienti?
 
Dott. Tim Unger:
Il nostro studio si occupa di diritto amministrativo e diritto della medicina, avendo rapporti con cittadini e amministrazione, le forze pubbliche, comune, università e imprese di costruzione. Nell’ambito del diritto amministrativo abbiamo contatti con medici, primari, imprese e datori di lavoro, tutte personalità che operano in settori dove l’abbigliamento sobrio è di fondamentale importanza. Io non ho alcuna difficoltà a rapportarmi a loro e in abito e cravatta non mi sento affatto mascherato. In questo modo si evitano problemi; il mandante sa bene che la sua questione è molto seria per noi e che ci impegneremo a lavorare seriamente.
 
E non bisogna dimenticare che così è meglio non solo per il mandante, ma anche per l’avvocato.
 
 
Quando lo stile diventa borioso
Non solo moderno, ma anche curato
Power Tie – Il potere della cravatta

Prodotti in vendita nel nostro negozio online